sabato 27 ottobre 2012

Il pane dolce del Sabato




Ecco qui l'ultima ricettina dall'MTChallenge!
In questi ultimi due mesi mi sono resa conto che l'MTC non è solo una sfida tra appassionati di cucina, è anche una sfida con se stessi... contro il tempo che non basta mai, contro la routine quotidiana e contro gli impegni che ci impediscono di coltivare i nostri hobby... lo scorso mese ho miseramente perso la sfida, e mi sono vista costretta a saltare l'MTC... ma questo mese mi sono messa di impegno ed ho detto NO! Per cui eccomi qui, anche se un po' all'ultimo, con il fiato corto ma tanto soddisfatta perchè questa ricetta è buonissima, e gustata come vuole la tradizione, durante la colazione del sabato mattina, con tranquillità ed in famiglia... è perfetta!!!


Per personalizzarla, mi sono lasciata guidare dalla stagione (anche se l'autunno tarda ad arrivare...), per cui ho utilizzato ingredienti come le mele con la cannella (che addolciscono le mie serate fredde), la frutta secca ed il miele, l'accostamento mi è piaciuto molto!
Ho utilizzato la ricetta di Eleonora, cambiando solo la farina:


150 gr di farina di farro
350 gr di farina 00
2 uova medie
100 gr di zucchero
20 gr di lievito di birra 
125 ml di acqua tiepida
125 ml di olio extra vergine d'oliva
10 gr di sale
semi di sesamo e papavero

Setacciate la farina e mischiatela con il sale e lo zucchero.
Sciogliete il lievito nell'acqua tiepida insieme a un cucchiaino di zucchero,fate riposare una decina di minuti fino a far formare una schiuma, poi unitelo alla farina e cominciate ad impastare. Aggiungere l'olio e le uova una per volta. Lavorare fino a che l'impasto si stacchi perfettamente dalla ciotola, lasciandola pulita (il mio impasto risultava troppo morbido, per cui ho dovuto aggiungere un po' di farina...).
Lasciate lievitare l'impasto per due ore, poi tagliatelo in due parti uguali e  ognuna delle parti in tre.
Stendere su un piano infarinato ognuna delle parti lunghe circa 35 centimetri e larghe 15.
Per il ripieno della treccia con i semi di papavero, ho lasciato macerare una mela, tagliata a tocchetti, nel succo di mezzo limone. Ho poi aggiunto due cucchiaini di zucchero, una manciata di uvetta, cannella e mandorle precedentemente tostate in padella. Ho messo la mela con il succo sulla pasta ed ho arrotolato a salsicciotto, poi ho formato una treccia (un po' sbilenca...!).
Per il ripieno della treccia con i semi di sesamo, ho invece usato miele di rododendro e noci sgusciate; ho proceduto come con l'impasto con le mele e formato una treccia (un po' più carina della prima...!).

Lasciate lievitare per altre due ore ponendo le trecce su una teglia unta di olio.
Prima di cuocerle, ungete le trecce con un po' di olio e spargetevi i semi.
Cuocete in forno statico, già caldo, a 200° per 15-20 minuti. 
Lasciate raffreddare e gustate a colazione! Sono sofficissime, non troppo dolci, e profumate!











4 commenti:

  1. hai compreso perfettamento lo spirito del gioco- e il segreto di questo meccanismo che ci ha imprigionato e non ci lascia più :-): la vera sfida è con noi stessi. ed è da qui che nasce sempre uno stimolo continuo, per imparare, per crescere nella nostra passione, condividendo e metteendo in comune conoscenze e lacune, successi ed insuccessi. Il tuo modo di partecipare è quello che noi ricerchiamo in tutti i concorrenti dell'mtc- e siamo davvero felici di averi con noi! grazie ancora
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi, per le innumerevoli occasioni che ci date, per metterci in gioco!

      Elimina
  2. Grazie di aver trovato il tempo per partecipare a questa sfida. Grazie di cuore delle tue belle trecce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la buonissima ricetta!!!

      Elimina

I vostri dolci commenti